domenica, settembre 10th, 2017

Come scegliere la Sella ideale per la tua MTB No ratings yet.

Simone

Tempo di lettura: 5 minuti circa

Scegliere la sella ideale per la tua Mountain Bike può fare realmente la differenza. Gli escursionisti ti diranno che la priorità numero uno é trovare la scarpa ideale – dopo tutto, sono i loro piedi a sopportare gli impatti maggiori. Per noi biker è completamente diverso, chi riceve più colpi? Può avere numerosi nomi, ma per capirci meglio userò il termine tecnico: il culo!

Quando ho acquistato la mia prima vera mountain bike nel 2003, era già montato con una buona sella – o così ho pensato. Era una Bontrager che ben si uniformava alla mia Trek Fuel EX. Bontrager é un marchio molto conosciuto per la sua qualità e, complice anche il prezzo che ho pagato la mia MTB, pensavo fosse ottima per le mie esigenze. Non era così, infatti spesso avevo dolori, soprattutto durante le uscite più lunghe. All’inizio pensai che fosse un problema di abitudine al nuovo mezzo, ma presto capii che era tutto imputabile alla sella.

Cosa ho fatto? Sono andato al negozio più vicino, mi sono fatto consigliare dal ciclista e sono uscito con una sella Selle Italia. Chiariamo subito che non voglio dire che un marchio sia meglio di un’altro, nel mio caso questo brand italiano ben si adattava alle mie esigenze, ma nel tuo potrebbe essere diverso. In questo articolo vedremo scegliere la sella ideale per la tua MTB, che si adatti perfettamente alle tue esigenze e al tuo corpo.

 

Anatomia di una Sella da Bicicletta

Una sella può essere suddivisa in quattro parti: il guscio, l’imbottitura, la copertura e i binari. Il guscio é la parte principale della sella, generalmente in plastica dura, tipo ABS, ma la fibra di carbonio sta diventando sempre più popolare. L’imbottitura è la parte morbida(sorpresi, vero?) e variabile in spessore tra il guscio e la copertura. I binari sono solitamente in lega o titanio e servono a fissare la sella al reggisella. La copertura racchiude l’imbottitura e può essere realizzata in pelle, materiale sintetico o la combinazioni dei due, magari rinforzati con del Kevlar.
Le possibili variazioni dei quattro componenti principali impattano sulle prestazioni, sul prezzo e sull’utilizzo a cui viene destinata la sella. Qui sotto vediamo insieme questi aspetti più in dettaglio.

 

Selle San Marco Aspide Full Carbon

 

Caratteristiche di una sella

Ora ora che ne conosci l’anatomia, è il momento di scegliere la sella da Mountain bike appropriata per la forma del tuo corpo e il tuo utilizzo.

Imbottitura

Per trovare la sella ideale ti troverai come sempre ad affrontare una serie di compromessi, il principale fra questi é quello tra comfort e peso. Un profilo più ampio e un’imbottitura più abbondante ti fornirà più comodità ma anche peso extra. Se partecipi a gare XC, può valere la pena sacrificare il confort per risparmiare ogni grammo possibile. I corridori di campionato trascorrono molto tempo fuori sella e le loro gare sono generalmente brevi, quindi una sella leggera con poca imbottitura ha senso. Per il massimo del risparmio di peso, puoi anche optare per una copertura in fibra di carbonio con binari in titanio e nessun imbottitura.

Al contrario chi sta a lungo sulla sella, come chi partecipa alle Marathon, dovrà assolutamente sacrificare un po’ di peso per guadagnare in confort, così da non trasformare le gare in calvari per il fondoschiena.
Se invece sei un biker prettamente “ricreativo”, allora fiondati sulla sella più comoda che il tuo budget ti permette. La maggior parte delle sella si trovano in commercio, offrono un buon livello di comfort a un peso ragionevole.

I binari

Ci sono altri modi per risparmiare peso senza compromettere il comfort. Una copertura di cuoio è generalmente più leggera di quelle sintetiche, se però vogliamo aumentarne la durata dovremo giocoforza rinforzarlo con del Kevlar, a scapito di un aumento di peso.
I binari sono un’altra area in cui il risparmio di peso. Qui però la durata può non essere una preoccupazione, a impattare sulla scelta é il costo dei materiali. I binari in titanio puro sono estremamente leggeri e resistenti, possono però far raddoppiare il prezzo di una sella identica ma con binari in acciaio cromato. Qui sta a te capire se può valere la pena questa spesa extra.

 

 

Forma della sella

Decidere quale scegliere tra le selle a disposizione in base ai dati tecnici e alle caratteristiche è la parte più facile. Scegliere la forma più adatta al nostro corpo può essere un po ‘più impegnativo.
La forma della sella é fondamentale. Come è stato detto in precedenza, una sella molto ampia risulta più comoda, ma queste sono di solito limitate alle city bike e raramente appaiono sulle mountain bike, per ovvie questioni di utilizzo.
Invece, le selle lunghe e sottili hanno una reale applicabilità sui sentieri. Il profilo stretto, oltre al risparmio di peso, consente anche una pedalata più agile e più efficiente. Durante le discese una sella stretta agevola il fuori sella, senza il pericolo che ci si impigli.
Il segreto é trovare una sella che permetta alle vostre ossa del bacino di appoggiarsi alle estremità.

Per quanto riguarda le sella da mountain bike, less is more, e non sto parlando solo di risparmiare peso. La posizione delle ossa da seduti e delle arterie proprio lì vicine sono una tempesta perfetta per rendere la tua uscita o la tua gara un inferno. La maggior parte delle sella di alta qualità incorpora una specie di scanalatura o persino un foro completo attraverso tutta la sella. Questa scanalatura è posizionata strategicamente per alleviare la pressione nelle regioni sensibili inferiori come la prostata. Anche a molti sembra non funzionare funzionare, non é cosî e questo accorgimento é molto importate, lo ha capito SMP che del canale centrale ne ha fatta un’arte.

 

ISM Adamo Attack

 

Li sotto non siamo tutti uguali!

Naturalmente, le zone sensibili inferiori non sono le stesse per uomini e donne.
Molte donne vorrebbero limitare le loro ricerche alle selle specifiche delle donne, purtroppo la scelta per quest’ultime é molto limita al contrario della vastità di possibilità che il mercato offre agli uomini. Il marchio Terry, conosciuto per le sue selle dall’ottimo confort, però ha creato un’intera gamma di selle da mountain bike dedicata alle donne.

 

Dovrei provare un sella prima di comprarla?

Beh, come tutte le parti che impattano sulla biomeccanica sarebbe meglio provarle. Alcuni produttori forniscono effettivamente ai negozianti delle selle demo. Controlla con il tuo negozio di bici se ha la possibilità di ricevere delle prove, altrimenti non ti resta altro che provarle su altre bici. Fai delle uscite su delle test bike, prendi in prestito (occhio però) delle MTB dai tuoi amici e cerca di capire quale forma sia la migliore per il tuo corpo. Oppure se hai un budget molto grande puoi anche pensare di farti fare una sella su misura, perché no?

 

Conclusioni

Ognuno di noi é diverso, sia fisicamente che per stile di guida, questi punti voglio essere solo il punto di partenza per la ricerca della sella che meglio si adatta alle proprie esigenze. Quindi non farti prendere dalla fretta, cerca di testare più selle possibili e scegli sono quella che veramente fa al caso tuo!

Qui sotto vi lascio una lista di ottime selle in base al loro utilizzo:

Confort oriented

Performance oriented

Race Oriented

Selle per Freeride e Downhill

Please rate this


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*