Le nostre raccolte

Follow us

 

I migliori freni a disco da Enduro 4/5 (1)

MTB-Gear / Review  / I migliori freni a disco da Enduro

Dicono che nella vita “tutte le belle cose succedono a coloro che sanno aspettare”. Questo lo puoi applicare certamente ad un bicchiere di birra ghiacciata o a quel tramonto perfetto. Ma quando ti stai buttando a capofitto in una curva, trovi l’appoggio giusto, guardi gli steli lavorare, quando tiri i #freni vuoi che blocchino all’istante!

Un buon freno a disco deve fare di più che semplicemente rallentarti; ti permette di rimanere su quella linea sottile tra trazione e slittamento. Avrà abbastanza potenza da seguirti in discese folli, ma avrà comunque una modulazione fluida, che ti permetterà di sentire esattamente quanta forza le gomme possono sopportare. Infine, un buon freno sarà facile da spurgare, senza schizzare liquido ovunque, evitandoti di copriere il tuo gatto di DOT 5.1.

 

SRAM Guide Ultimate – Il migliore sul mercato

SRAM Guide ultimate mtb

Lo SRAM Guide Ultimate è sul mercato da un anno ed é stato visto in azione nelle gare enduro di tutto il mondo. La leva del Guide Ultimate è un’opera d’arte ergonomica: l’impugnature in fibra di carbonio rimane accoglie comodamente le dita e la regolazione della portata consente una gamma completa di regolazione. La leva dispone anche la regolazione del contatto della pastiglia. Questo consente di scegliere quale sarà il momento esatto in cu si vuole che i freni entrino in azione. La leva é montata su due cuscinetti che permettono un movimento molto fluido.

Lo SRAM Guide Ultimate supera tutti per quanto riguarda la facilità di manutenzione. La tecnologia Bleeding Edge ti consente di eseguire uno spurgo veloce e pulito. Vermante il top!

Come tutti i freni SRAM, soffre però di una durata molto limitata delle pastiglie e una delle cose che odio di più: sul bagnato le pastiglie si sentono a kilometri di distanza!

 

Magura MT5

freni magura mt5 mtb

Siamo rimasti molto colpiti dai Magura MT5 dello scorso anno. Quest’anno sono rimasti un po’ indietro, ma ci sono molte caratteristiche che fanno di questi freni una delle scelte migliori.

Innanzitutto le pastiglie MagnetiXchange che si bloccano magicamente nella posizione corretta e l’uso del liquido Royal Blood, che impatta in modo minore sull’ambiente rispetto al normale DOT. La leva molto lunga può fare la differenza. Per i biker con le mani piccole li sono troppo ingombranti, ma che ha le dita lunghe non può far altro che apprezzarla. Hanno comunque molto spazio per la frenata con due dita; ma con una potenza del genere, usare due dita sarebbe come andare contro un muro. Purtroppo i materiali utilizzati sembrano un po’ più economici di quelli usati dai rivali.

 

Formula R0 Racing

Formula R0

I nuovi Formula R0 Racing segnano un cambiamento radicale per il marchio italiano, con una leva completamente ridisegnata. Le pinze, molto eleganti, utilizzano due pistoni ovali, che massimizzano la superficie applicando la potenza in modo accattivante ma gestibile. Non ci sono molti movimenti di ritorno sui pad e abbiamo dovuto dedicare del tempo alll’installazione per evitare lo sfregamento delle pastiglie sul disco. L’unica regolazione è la portata, tramite un piccolo bullone. Sarebbe stato bello vedere anche la regolazione della pastiglia.

 

Hope Tech3 E4

Hope brake enduro

Fabbricatonello stabilimento di produzione Hope a Barnoldswick, la pinza e la leva in alluminio T6 hanno una lavorazione stupefacente. Lo stile ispirato alle moto é impressionante, e in fatto di regolazioni, la leva Tech 3 è la migliore, consentendo di posizionare il punto di presa esattamente dove lo si desidera. La pinza é a quattro pistoni da 16 millimetri che generano una coppia frenante di ben 101 Nm. Già con un dito la frenata é soddisfacente e la mdularità é quasi “cremosa”. Tuttavia non raggiungion la stessa risposta di Formula e SRAM.

Sul fango però gli Hope dominano, gestendo alla perfezione la coppia massima.

Gli Hope Tech 3 E4 sono i veri  nella robustezza. Anche dopo una stagione di uso intenso, non hanno perdite, e anche durante le lunghe discese, le prestazioni rimangono ottime.

 

Shimano Deore

Guardando il prezzo dei freni Shimano Deore, è facile pensare che si dovranno fare dei grandi compromessi in termini di prestazioni. E invece no! I Deore offrono un valore incredibile e tengono testa ai modelli di fascia molto più costosa. Lavorano in modo efficace, elargendo costantemente una buona potenza e ottimi tempi di decelerazione. Siamo rimasti colpiti anche in pista: la potenza era facile da modulare e la leva corta ha un ottimo feedback, anche dopo mesi di utilizzo.

Vi sono ovviamente delle grosse lacune: ad esempio, non é possibile regolare la corsa senza attrezzi, e l’uscita del tubo fisso sulla pinza posteriore può essere un po ‘imbarazzante su alcune bici, ma questo è tutto! La leva condivide molte caratteristiche con l’XT e l’XTR di fascia più alta, pur utilizzando materiali meno costosi, e l’eccellente tecnologia servowave di Shimano significa che la potenza è ottimizzata nel punto di contatto per una grande modulazione. Un ottima scelta per chi ha un budget ristretto, ma non per questo vuole sacrificare le prestazioni.

 

Please rate this

Nessun commento